Qualche giorno fà è terminato il Netcomm Forum 2017, che è probabilmente l’evento più significativo per l’e–commerce e la digital transformation in Italia e ne parlo con Vito Monterisi, consulente su tematiche social ed esperto di gestione social e di strumenti di marketing a risposta diretta. Dal Netcomm risulta che le previsioni di crescita per l’ecommerce in Italia è del 16% e che in Italia sono circa 20 Milioni i consumatori che acquistano online, di cui 15 Milioni più di una volta.

Fatto 100 il totale delle vendite, online e offline. L’ecommerce copre solo il 5%, ma di questo 5% l’80% è relativo ad acquisti effettuati su siti fuori dall’italia. Questo è un chiaro segnale che in italia c’è un grande spazio per vendere online, anche in previsione di una crescente domanda.

Creare un ecommerce non è facile

L’aspetto importante da comprendere è che creare un ecommerce da zero è un lavoro quanto iniziar eun business a se stante. Il lavoro che c’è dietro un sito online che vena è tale e quale se non superiore in alcune parti alla gestione di un negozio separato.

La gestione logistica delle scorte, la pubblicazione dei contenuti, la creazione di immagini rappresentative di qualità. il rapporto con i clienti, lo smistamento delle spedizioni. Non tutti gli imprenitori sono pronti per tutto questo. Non dall’inizio almeno.

I consigli i Vito

Ne parlo con Vito Monterisi consulente social e esperto di marketing a risposta diretta, per cercare di comprendere com un titolare di negozio può introdursi nel mercato delle vendite online anche senza dover creare un intero ecommerce. E’ consigliabile per iniziare in modo corretto, applicare un aproccio graduale. Non iniziare pensando di completare o sviluppare una presenza online a 360 gradi. Almeno non da subito.

I 3 aspetti fondamentali per iniziare a vendere online sono:

  1. Strategia
  2. Perseveranza
  3. Budget

Strategia perchè è necessario sapere cosa fare, senza disperdere energie o sprecare tempo, Perseveranza perchè come tutte le attività commerciali hanno bisogno di una serie continua di prove, misurazioni e miglioramenti. Budget perchè va messo in conto l’investimento pubblicitario o creativo per avere a isposizione materiale di qualità, che questo sia rappresentato da fotografie o contenuti scritti.

Azioni concrete

Con Vito, proviamo ad elencare una serie di azioni concrete che possano formare una check list facile da applicare.

Crea una Pagina Facebook

Il primo dei punti è la creazione di una pagina facebook. Il primo step per crearsi uno spazio visibile dove poter far conoscere i propri articoli/prodotti. Con Vito parliamo del settore dell’abbigliamento e delle calzature per avere argomenti pratici i cui discutere, ma i consigli sono espandibili anche a altri settori retail.

Per vendere online i propri prodotti, una volta creato uno spazio dove pubblicarli e farli conoscere, è necessario creare:

Piano e di un Calendario Editoriale

Dotarsi di un Piano e di un Calendario Editoriale, per decidere a monte quali sono i prodotti che vogliamo pubblicare per vendere. Scandendo un’attività di pubblicazione che non vada a bloccare tutto il resto del lavoro. Per cui un lavoro che venda “spalmato” in un periodo gestibile da un imprenditore che lavora da solo.

Fai foto di qualità

Avere a disposizione una fotocamera con una buona qualità di immagine, che venga usata per fotografare gli articoli in vendita. Meglio se in “azione”. Nel caso di un capo di abbigliamento, meglio se il capo è indossato. Magari a un cliente che lo acquista in negozio. Per creare un effetto perfetto in cui viene mostrato un prodotto, con riprova sociale che si trata i un prodotto che già viene scelto da altri clienti.

Scrivi un copy accattivante

Creare un testo descrittivo dell’articolo pubblicato, quello che Vito chiama “copy”, che sia scritto nel linguaggio del cliente. Senza tecnicismi inutili, ma piuttosto pieno di spunti che rendano utile leggere il testo stesso.

Fai advertising

Fare advertising sul posto appena pubblicato, per amplificare la visibilità delle informazioni pubblicate online. Attraverso facebbok o instagram è semplice creare un target di possibili interessati ai propri articoli, partendo dalle persone che hanno dato il “like” alla propria pagina e cercandoli tra gli amici dei contatti stessi.

Usa la vetrina prodotti

Vetrina prodotti è la funzione all’interno delle pagine facebook che permette di vendere online gli articoli dal proprio assortimento, descrivendo anche le modalità i pagamento e i servizi erogati. Come consegna a domicilio o ritiro in negozio.

Avvertenze e considerazioni

E’ importante sempre ricordarsi che tutti gli sforzi fatti per vendere online utilizzando i social, sono fatti su una piattaforma che oggi esiste e ha visibilità ma domani non si sà. Certo prima che facebook diminuisca il suo potere di predominio nell’attenzione dei consumatori, un po di tempo passerà. Ma è bene tenerlo ben presente che se domani ovesser cambiare le regole el gioco o se nascesse un nuovo social più utilizzato. Tutti gli sforzi fatti sarebbe vani.

Usare i social per vendere è un buono strumento per fare dei test o per aggiungere un nuovo servizio alla clientela, ma resta sempre molto importante creare una relazione con i propri clienti al fine di fidelizzarli e legarli al tuo marchio in modo diretto e quindi esterno a facebook.

Se vuoi maggiori informazioni usa il form i seguito per scrivermi le tue domane, o chiama il numero 800 034 131.

Usa questo form per contattarmi e farmi la tua domanda o per lasciarmi i dati per essere richiamato o ricontattato

11 + 5 =