Ogni settore ha i suoi metodi per presentare le offerte ai clienti.

Nel tuo negozio ci sono offerte visibili per convincere le persone a fare acquisti? Cosa vede come prima cosa chi entra nel tuo punto vendita?

Nel settore turistico spesso si tratta di pacchetti messi a disposizione dei clienti che comprendono tutto quello che serve per fare una vacanza completa.

Nel retail, alcuni brand posizionano all’ingresso dei prodotti in offerta creando delle zone in cui si trova la convenienza principale.

Nel settore dell’elettronica si può trovare come prima cosa il prodotto più diffuso, magari una linea economica che viene venduta ad un prezzo vantaggioso.

Nel mondo del web può corrispondere alla richiesta di un indirizzo email per ottenere quello che viene chiamato “lead magnet” e che consiste nella possibilità di scaricare una scheda, un PDF, un eBook, ovvero un prodotto digitale in cambio dell’inserimento di una email.

Non c’è una regola universale e nel retail l’offerta non è sempre presente.

Potrebbe essere qualcosa di conveniente da posizionare in una zona specifica creata con dei contenitori o delle ceste per i prodotti in offerta identificandoli con cartelli colorati.

In alcuni negozi si organizzano degli angoli delle offerte per smaltire i prodotti in eccesso o le collezioni precedenti.

A seconda della tipologia di articoli trattata, un negoziante dovrebbe chiedersi quale sia il prodotto più indicato per attirare il visitatore e portarlo all’acquisto.

Non solo sconti

Non è detto che i prodotti presentati in offerta debbano essere legati necessariamente ad uno sconto.

Un negoziante potrebbe offrire ai clienti altri vantaggi. Abbinare quindi all’acquisto di un determinato prodotto un valore aggiunto come un periodo più lungo della garanzia, un servizio collegato, un corso abbinato all’acquisto, un libro, ecc.

Le soluzioni sono davvero tante.

Fai offerte all’interno del tuo negozio?

Se nel tuo negozio metti a disposizione delle persone alcune offerte di prodotti, ecco tre domande utili per capire se lo stai facendo nel modo corretto:

  1. Come comunichi le offerte ai tuoi clienti?
    Una volta che hai deciso di proporre delle offerte, metti dei cartelli all’interno del negozio? Formi il personale per indicare i vantaggi nell’acquistare l’offerta? Invii comunicazioni via email o sms?
  2. Ogni quanto cambi le offerte?
    Mantieni la stessa offerta per tutto l’anno o la cambi periodicamente? Qual è la frequenza che adotti per far sapere ai clienti che stai facendo una nuova offerta?
  3. Misuri il ritorno sull’investimento?
    Quanto ti rende l’offerta in termini di fatturato e di acquisizione di clienti? Se rende poco in fatturato e tanto in acquisizione di clienti, è una procedura che potrebbe avere senso. Può essere un modo per acquisire il cliente per poi cercare, con altre informazioni, di farlo tornare per fare altri acquisti.

Spesso le offerte sono legate alle Fidelity Card. Vengono infatti riservate delle condizioni particolari e vantaggiose solo a chi fa parte del programma fedeltà.

Offrire dei vantaggi tramite la sottoscrizione di una Fidelity Card è un ottimo modo per invogliare le persone a tornare nel tuo negozio, farle sentire privilegiate e coccolate.

Abbinare offerte ad un programma fedeltà può portare vantaggi al tuo negozio.

 

Stefano Benvenuti

 

Usa questo form per contattarmi e farmi la tua domanda o per lasciarmi i dati per essere richiamato o ricontattato

14 + 15 =